Come chiedere contributo dispositivo antiabbandono il 21/02/2020

Slitta a venerdì 21 febbraio la possibilità di accedere al portale, che per problemi tecnici, ed intoppi burocratici, è irraggiungibile il 20 febbraio 2020. Problemi prevedibili, vista la mole di connessioni che hanno rallentato l’accesso anche al sito web del Ministero dei Trasporti www.mit.gov.it.

Il portale dove richiedere il bonus

Per richiedere l’incentivo bisognerà registrarsi sul sito web dedicato www.bonuseggiolino.it, gestito da Sogei S.p.A.

Il 20 febbraio la piattaforma sarà attiva solo per la registrazione degli esercenti, mentre venerdì 21 Febbraio verrà aperta a chi vorrà richiedere o validare il buono.

Accedere alla piattaforma tramite SPID

Per richiedere il bonus è necessario contare con lo Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. L’accesso viene però limitato a chi ha registrato lo Spid presso i seguenti Identity Provider: Intesa, InfoCert, Poste, Sielte, TIM, aruba.it, Namirial, SpidItalia, Lepida. Leggi come ottenere lo SPID
Una volta effettuato l’accesso, si dovranno inserire i dati del bambino, compreso il codice fiscale.

Quanto dura il bonus

Il bonus ha validità di 30 giorni, poi verrà annullato automaticamente se non usato. Una volta scaduto potrà essere richiesto con la stessa procedura.

Leggi cosa fare se il bonus anti abbandono è scaduto >>

Dove usare il bonus

Il bonus per l’acquisto di un dispositivo anti abbandono auto potrà essere usato presso gli esercenti registrati nel sito bonuseggiolino.it, in più di mille negozi fisici e on-line. Nel sito è disponibile la lista dei punti vendita convenzionati.

Come richiedere il rimborso

Per i dispositivi già comprati potrà essere chiesto un rimborso entro 60 giorni dall’apertura del portale, ovvero dal 21 febbraio 2020, allegando copia del giustificativo di spesa. Il rimborso verrà accreditato entro 15 giorni dalla richiesta sul conto corrente indicato dal richiedente.